Franco Lastraioli cm.40x50


A.Corazzi e E.Scatarzi, "Infezioni urbane"
manipolazione fotografica su acetato cm 20x25

Nel progetto di Walter Bellini c'è una diretta partecipazione sociale al territorio in cui vive. Non solo finalizzatai a continui percorsi didattici tra studenti di ogni ordine e grado per la conoscenza del mondo dell'arte ma anche per interpretare le realtà cercando di offrire possibili risposte - infatti e non a caso dopo la tragica bomba di Firenze che ha danneggiato via Lambertesca la Ken's Art Gallery (dove un angelo, un angelo alla Rainer Maria Rilke, esposto per una mostra dello scultore austriaco Florl si è miracolosamente salvato) Walter Bellini, credendo nel mondo internazionale dell'arte, resiste e raddoppia i suoi spazi.
Ed è simbolicamente premiato da riconoscimenti fiorentini, italiani ed europei: dal Comune di Firenze alla mobilitazione di personalità della cultura e dell'arte di vari paesi. Dall'Austria giungono a Firenze il Prof. H. Rainer e Hubert Florl, dalla Svizzera il Dr. P. Hurlimann, dagli U.S.A. il Dr.B. Barrow e, tra gli altri, dal Rhode Island è addirittura partito un volo intercontinentale, guidato dal collezionista d'arte contemporanea D. Pignataro per assistere all' incontro tra la Ken's Art Gallery e gli Uffizi. Il Direttore Bellini per solidarietà agli Uffizi dà vita, dal 27 Settembre l993, alla rassegna "Donazioni d'Arte" per il restauro di un'opera degli Uffizi danneggiata dalla strage di Firenze. Vi partecipano artisti della Ken's: da Falzoni a Nincheri da Conti alla Duprè da Alinari alla Bandelli da Birga a Bonciani e tra gli altri Doni Fallani Gennari Loffredo Smythe e Vignozzi.


La solidarietà internazionale conferma il ruolo interattivo della Ken's come Galleria aperta alle giovani e inedite proposte internazionali, per un'arte senza confini. Significative anche le parole rivolte da Bellini alla stampa in occasione della commemorazione della bomba di Firenze; "Eravamo più di 30.000 in Piazza Signoria, pigiati come in un autobus a ricordare la strage e, nel silenzio più assoluto, 1e candele ci bruciavano le mani. Allora ho capito la grandezza di Firenze in Italia e nel mondo. Non è quindi un caso che proprio da Firenze la Ken's Art Gallery vuole inaugurare il "Progetto 2000".
E' inevitabile che Ken's Art Gallery desideri oggi avviarsi al 2000 con un sito su INTERNET che proprio partendo da una capitale europea dell'arte come Firenze interconnetta artisti, centri culturali e musei e gallerie di ogni parte del mondo per comunicare i propri sviluppi artistici. Per realizzare i necessari interscambi che rendano possibile una reale dialettica artistica aperta ai fermenti, agli inediti, ai nuovi percorsi e ai nuovi tipi di comunicazione multimediale e multiculturale che si stanno sviluppando nel panorama internazionale. Perché l'arte mai come oggi, in un mondo dominato e troppo spesso appiattito dai media radiotelevisivi, è ancora ricerca, prospettiva, riflessione individuale e collettiva sul passato e proposizione sul futuro. Per questo siamo lieti di attivare da Firenze 1a multiculturalità artistica proveniente da ogni parte del mondo nello scenario degli artisti contemporanei viventi.

Roberto Altmann - "Ritmo"
Olio, collage, bitume su tela. cm 140 x 140







MEGA ZONE
©MEGA Via Lombroso 6/5 a
50134 Firenze
fax +39 055 412931
Email mega@mega.it