La storia degli "Amici della Musica" é legata ad Alberto Passigli che ne fu l'ideatore, il fondatore e il sostenitore.
Convinto della necessità di far nascere a Firenze un polo musicale degno del prestigio di questa città, Passigli riuscì a suscitare un grande interesse verso la proposta di creare una Società di Concerti di livello internazionale.
Nacquero così, nel 1919, gli "Amici della Musica".

I primi concerti ebbero luogo nella Sala di Palazzo Corsini, in seguito fu creata una sala più grande e per moltissimi anni i concerti si tennero alla Sala Bianca di Palazzo Pitti.
Nel 1930 come concerto di chiusura della Stagione fu invitato Arturo Toscanini con l'Orchestra Filarmonica di New York.
Grazie sempre ad Alberto Passigli fu creata la prima Orchestra Fiorentina, l'Orchestra del Teatro Politeama, che, affermatasi sotto la direzione del Maestro Gui, fu guidata da illustri direttori tra i quali Wilhelm Furtwängler.
Anche le stagioni liriche cominciarono a prendere piede in modo consistente e si rappresentarono molte opere (anche in prima esecuzione) con scene e costumi realizzati da pittori moderni. Nacque qualcosa di nuovo e di speciale, il Maggio Musicale Fiorentino.

Gli Amici della Musica, con il loro fondatore, furono perciò protagonisti della nascita delle più importanti istituzioni musicali fiorentine.
Dopo la guerra l'attività degli Amici della Musica fu brillantemente ripresa da Alberto Passigli e poi continuata da suo figlio Franco, che le diede un rinnovato impulso. Nel 1949 la stagione fu trasferita al teatro della Pergola.
Nel 1951 venne costituita l'"Associazione Amici della Musica" nella sua attuale veste giuridica.
La principale attività restò comunque l'organizzazione di concerti di musica da camera.
Organizzando una stagione concertistica tra le più prestigiose del mondo, gli Amici della Musica si presentano ancora oggi come una delle più vive realtà culturali italiane.



| AdM Home |     | AdM Programma |     | AdM Info |     | AdM Master |     | Settembre Musica |

MEGA ZONE
© MEGA Via Lombroso 6/5 a
50134 Firenze
fax +39 055 412931
Email mega@mega.it