In collaborazione con:



di Arch. Zeno Pucci



Santiago Calatrava a Palazzo Strozzi

Firenze celebra l'autunno con l'esposizione dell'insieme dell'opera integrale come artista di Santiago Calatrava, che apre a Palazzo Strozzi a settembre. Filo conduttore della mostra Ź la relazione tra architettura e scultura, tra arte ed ingegneria. La visione di Calatrava come artista completo che si esprime e sperimenta in vari mezzi e che utilizza e sfrutta al massimo la capacita' di ciascuno di loro riassume il suo contenuto. Come nell'Accademia medicea si formavano, scolpendo, i migliori scultori ed architetti del Rinascimento come Michelangelo o Sansovino, cosď in questo inizio del millennio, le opere di Calatrava nascono dalla sperimentazione formale e dallo sviluppo di idee strutturali concepite e sperimentate attraverso le sue sculture. ť di grande importanza nel concetto espositivo della mostra la disposizione e struttura del Palazzo, nella propria cornice della stessa Firenze e del Palazzo Strozzi che ci introducono, nel discorso del mondo contemporaneo, il memento di un tempo in cui le arti non erano disperse, in cui il creatore integrava nel suo lavoro i mezzi che l'arte e la tecnologia gli permettevano, avanzando e discorrendo in nuovi campi simultaneamente. L'architettura di Calatrava poetica e visualmente innovatrice mescola lo sfoggio tecnologico con le immagini archetipiche, in cui il movimento e lo sguardo dell'opera sono protagonisti insoliti, creando il linguaggio proprio piu' riconoscibile del panorama architettonico contemporaneo. Acquerelli originali, riproduzioni in miniatura e fotografie, come le sculture, sono trattati come opere d'arte autonome. Calatrava disegna e crea con gli acquerelli, i suoi studi di movimento della figura umana si trasformano posteriormente in torri di comunicazione, ponti od edifici. E' un creatore di monumenti contemporanei, ed una delle sue grandi creazioni e' il recupero di una tipologia architettonica persa: il ponte come grande elemento protagonista dello spazio urbano, come piazza, come vincolo dentro il tessuto della citta' strutturandola. L'artista introduce il movimento nell'architettura come un protagonista reale dell'opera. I suoi lavori si aprono estendendo il loro interno o chiudono le loro ali protettrici sull'edificio. Immagini ed idee riempiono le sale del Palazzo Strozzi con l'opera di uno degli artisti piu' completi del nostro tempo.
Calatrava - Scultore, ingegnere, architetto Firenze, Palazzo Strozzi tel. 055.2625910. Orario: 9-20 - Ingresso L. 7.000 (ridotti L. 4.000). Dal 27 settembre al 26 novembre.



MEGA ZONE
©MEGA Via Lombroso 6/5 a
50134 Firenze
fax +39 055 412931
Email mega@mega.it